Change management – Un supporto al manager nella fase di cambiamento.

???????????????????????????????????????

Le Aziende e i manager che vi lavorano si trovano ad affrontare, mai come in questo momento, delle sfide importanti. Per il manager, sempre sotto tensione, e spesso alla rincorsa della gestione delle urgenze, diventa difficile far fronte a tutte quelle pressioni, esterne ed interne, che le sfide esercitano sull’azienda e sulle persone.

Se il cambiamento è un momento che può generare a livello individuale ansia e preoccupazione, a livello di organizzazioni, è sicuramente tutto amplificato.

Se un lato le aziende sanno bene che non possono dormire sugli allori, dall’altro spesso non sono pronte a gestire i cambiamenti che si trovano a volere, o dovere, affrontare. Le aziende sanno che innovazione e miglioramento costante sono elementi fondamentali per rimanere sempre al top del settore; che è necessario configurarsi e riconfigurarsi per tenere il passo alle pressioni dei competitor; che, sovente, il nuovo deve implementarsi con il vecchio e che, per fare questo, è necessario aprire una fase di transizione.

È proprio in questa fase che sempre più aziende chiedono il sostegno di specialisti di change management. Questo termine comprende l’insieme di strumenti e tecniche per gestire il lato umano dei processi di cambiamento, allo scopo di raggiungere i risultati richiesti, e realizzare effettivamente il cambiamento delle attitudini individuali, dei team interni e del sistema allargato.

Io sono specializzato nel change management applicato agli individui. Aiuto manager, dirigenti e professionisti e team a gestire le fasi di cambiamento che si trovano ad affrontare.

Oggi, più che in passato, i cambiamenti diventano sempre più frequenti e repentini e la capacità di saper rispondere alle sfide imposte dal cambiamento può fare la differenza sia per l’azienda, sia per il singolo manager.

Accade, sempre più spesso, che le aziende affrontino cambiamenti, senza prepararsi adeguatamente, e che la loro gestione venga “scaricata” sulle spalle del manager di turno. Ecco perché è proprio quest’ultimo che sente la necessità di ricevere il sostegno di un professionista, di modo che, supportato da mani esperte, egli possa concentrarsi sulle azioni da compiere e sprigionare tutto il suo potenziale.

Nel percorso di change management, che rappresenta un fondamentale tassello nella crescita professionale del manager, quest’ultimo potrà scoprire e sviluppare tutte le sue potenzialità e, con l’aiuto del coach, vedrà sostenute le sue prestazioni nella fase del cambiamento.

Una volta presa consapevolezza delle dinamiche che a livello inconscio ostacolano il cambiamento, l’obiettivo è che il manager possa riuscire ad attingere a tutte le sue risorse anche in situazioni esasperate, presenti in una fase di transizione.

Il manager sa gestire il cambiamento?

Da quello che constato il manager, spesso, ingabbiato dalle sue abitudini, tende a replicare atteggiamenti e modalità che magari hanno funzionato in passato, senza rendersi magari conto che i contesti sono cambiati. In altre occasioni, di fronte a nuove sfide, ricorrerà a consigli di colleghi con caratteristiche personali diverse, con il rischio di mettere in atto azioni – dai dubbi risultati – non adeguate e non sostenibili nel tempo.

Ecco perché è molto utile che il piano di cambiamento sia incentrato sulla persona del manager, sulle sue caratteristiche e specifiche doti.

Ecco alcune delle tematiche che si possono affrontare durante questo percorso:

  • Equilibrio tra lavoro e vita privata
  • Leadership
  • Comunicazione efficace e persuasiva
  • Gestione dello stress e della pressione
  • Gestione dei collaboratori
  • Public speaking
  • Gestione del tempo e delle delega
  • Progettazione e programmazione del lavoro
  • Decisione efficace
  • Gestione dei conflitti
  • Sviluppo e gestione della carriera e del potenziale
  • Affiancamento al Top Management (C.E.O., Direzione Generale, Commerciale, HR, etc.)
  • Motivazione

Il successo non è solo ottenere buoni risultati, ma è riuscire a farlo divertendosi e, soprattutto, non a scapito della propria vita privata!

Per questo è molto utile il percorso di change management.

 

Ti ringrazio sin d’ora se metterai MI PIACE a questo articolo, e se vorrai inserire un tuo commento nella sezione LASCIA UN COMMENTO in fondo alla pagina, per condividere, con me e gli altri, le tue riflessioni. 

Ti sarò grato se vorrai condividere l’articolo sui tuoi social, in modo da raggiungere persone interessate, come te, alla crescita personale e professionale.

Per qualunque informazione, scrivimi a info@pierrevicari.it . Sarà un piacere per me risponderti…

 

Tagged with: , , , ,
Posted in Business Coaching, Coaching, Executive coaching, Executive life coaching, Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ricevi Gratis il mio Special Report
Seguimi su Facebook
Like su Facebook