Sintomi da stress

mental coach milano - interruttore stress

 

In diretta dal mio studio di Mental coach Milano …

Per un manager, imprenditore o libero professionista è fondamentale essere in grado di esprimere sempre al meglio il proprio potenziale.

La pressione a cui normalmente queste figure sono sottoposte le mette continuamente nella condizione di correre dietro l’urgenza del momento. Anche una buona organizzazione del tempo, di cui ci si riempie spesso la bocca ma che è difficile da realizzare e gestire con costanza, non è sufficiente per evitare di trovarsi a fronteggiare imprevisti e impegni sotto scadenza che, se da un lato rappresentano una botta di adrenalina, dall’altro sono anche una bella botta di cortisolo, altresì detto “ormone dello stress”.

Pratiche in arretrato, nuovi progetti da portare avanti, problemi di comunicazione dovuti anche allo smart working, gestione dei propri collaboratori e dei propri clienti… messi tutti insieme questi elementi rappresentano spesso un fardello da portarsi dietro, che pesa mentalmente e che si fa sentire anche fisicamente.

In tale complessità diventa fondamentale non solo ottimizzare il proprio tempo ma anche e soprattutto saper riconoscere e gestire il proprio stress.

Essere consapevoli di questa presenza subdola e spesso invisibile è fondamentale.

Lo stress è subdolo proprio perché essere sotto pressione diventa un’abitudine. Non lo si percepisce fino a quando non si fa sentire lui. E quando questo accade si sente eccome!!!

Quello che ho constatato molto di sovente è che proprio queste categorie di persone, sempre molto concentrate sul fare, si ascoltano davvero poco e considerano lo stress come una condizione normale per loro. Molti ne sottovalutano la portata, come a pensare “tocca gli altri!”.

Sembra quasi che per formazione o pregiudizio diffuso non vogliano affrontare il problema o non posseggano l’abilità dell’ascolto per fronteggiare lo stress, spesso minimizzato come normale problematica di work/balance.

Purtroppo, come mental coach, mi sono trovato spesso a seguire persone che erano in pieno burn-out proprio perché hanno sottovalutato la cosa…. non si sono ascoltati.

Essere disposti ad apprendere strategie e tecniche efficaci per gestire al meglio le varie situazioni che ci si presentano è divenuta, soprattutto in questo periodo, una condizione fondamentale per potersi esprimere al meglio.

Fino a qualche giorno fa sentivo persone stressate perché dovevano lavorare da casa e ora le sento altrettanto sotto stress perché chiamate a rientrare al lavoro.

Non è una bella situazione, per sé stessi, per chi si ha vicino, per il proprio lavoro.

E ‘bene imparare ad ascoltarsi e poi farlo … per tutelare la propria salute ma anche perché saper gestire efficacemente lo stress impatta in modo significativo sulla crescita professionale, sulla carriera e sui bonus. Motivi credo sufficienti per cominciare a pensarci!

Parola di mental coach!

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *